Traduzione

giovedì 7 marzo 2013

L'altra donna...

Una brava mamma dovrebbe sempre stare molto attenta a ciò che i suoi bambini vedono in tv e preservarli da tutto ciò che può fare paura o generare qualunque tipo di turbamento.
Come dicevo in chiusura di questo post di qualche giorno fa io qui ho un po' azzardato, perchè ho permesso a Giada, anche molto piccola, di vedere film anche piuttosto complessi e dalle ambientazioni alquanto inquietanti.
Ma lei ha talmente apprezzato, e ha tanto restituito in merito, che alla fine credo di non avere sbagliato.
E così lei da piccolissima guardava e apprezzava molto "Alice in Wonderland" chiedendo espressamente del "drago", pretendeva di vedere anche più volte al giorno "Nightmare before Christmas" che lei ancora oggi chiama "quello delle zucche" o anche semplicemente "Halloween", ma soprattutto la sua venerazione andava e va tuttora a "l'altra donna".
Così infatti lei definisce "La sposa cadavere" di Tim Burton, probabilmente dalla scena in cui Emily si ritrova davanti Victoria, la fidanzata ufficiale di Victor di cui lei non conosce l'esistenza e della quale chiede conto al suo "presunto" marito...che deve infine spiegarle che non è Victoria l'intrusa, ma proprio lei, Emily.
Questo il dialogo dal quale lei ha tratto il nome:
Emily: "Mi hai mentito! Solo per tornare da quell'altra donna".
Victor. "Ma non capisci...sei tu l'altra donna!"
Emily: "No! Sei sposato con me! Lei è l'altra donna!"

Ispirata da questa sua predilezione, oltre che da un libro su questa storia che ho acquistato, senza però perdere la mia vena fondamentalmente romantico-fiabesca (che non mi abbandona mai) ho concepito la mia ultima fatica...questo pannello su plexiglass con un paesaggio i cui colori e soggetti si rifanno vagamente al film in questione.









Lo scorso ottobre, il 12 per la precisione (lo so perchè ho segnato la data sul foglio), il pomeriggio verso sera, ero in cucina mentre Giada stava disegnando in salotto.
Quando è comparsa sulla porta per farmi vedere il disegno che aveva fatto e me lo ha mostrato trionfante e soddisfatta non c'è stato nemmeno bisogno che le chiedessi cosa, o meglio, CHI avesse disegnato.
Nell'istante in cui ha girato il fronte del foglio verso di me, e nel momento preciso in cui lo ha annunciato, tra me è lei c'è stato un coro all'unisono: L'ALTRA DONNA!
Sarà anche per la serie "cuore di mamma", ma io la trovo strabiliante e somigliantissima.
E ribadisco: Giada ha compiuto tre anni in luglio.
Credo che sia stato anche casuale perchè molti dei disegni successivi, se pur belli, non sempre sono risultati così d'effetto.
Sta di fatto che Tim Burton potrà fare anche paura...ma anche no!

21 commenti:

  1. io di Burton ho tutti i Tragic Toys, il libro del bimbo ostrica, un sacco di film... inutile dire che il tuo lavoro mi piace davvero moltissimo. E ti dirò, il disegno di tua figlia davvero non è niente male... il colore scelto, e il fatto che l'altra donna sembri sparire dal busto in giù...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il libro del bimbo ostrica quale è più?! ...mi sfugge, devo assolutamente andare a vedere qual'è...

      Elimina
    2. The Melancholy Death of Oyster Boy... da leggere in inglese, sono brevi poesie.

      Elimina
    3. A te, adoro passare di qua ;) abbiamo gli stessi gusti!

      Elimina
  2. Sono assolutamente strabiliata dal tuo paesaggio...incredibile, sembra di essere nel film!!! E promette bene anche la piccola Giada, se a soli tre anni riesce a "sintetizzare" con pochi tratti di pennarello un disegno immediatamente comprensibile!! Brava alla mamma e complimenti alla figlia!! :)
    A prestissimo
    Maria Grazia

    RispondiElimina
  3. Caspita, il disegno di Giada è bellissimo e molto inquietante!!!! A tre anni non dovrebbero neppure saper disegnare la forma umana, e guarda lei che cosa ti ha fatto! Sembra davvero un fantasma!!!! Lo faccio vedere ad un'amica pedagogista, magari mi dice qualcosa, è specializzata in disegno onirico. A me ricorda anche The woman in black, un film non certo adatto alla piccola, ma c'è lo spettro di questa donna che... non so, il disegno me lo ricorda. Se non l'hai visto il film parla di questa donna che aveva perduto il figlio e dopo essere morta a sua volta lei prendeva i bambini degli altri...
    Il tuo pannello è meraviglioso, sono davvero senza parole, sei un'artista di grandissima originalità e maestria!
    http://fantasyjewellery1.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, fammi sapere cosa ti dice se riesci a farglielo vedere...Giada ha fatto tutto da sola, io ero nella stanza accanto e come dico nel post me lo ha portato finito così.
      In realtà accanto a questa figura che io ho isolato c'è un'altro scarabocchio, ma in quello non ho riconosciuto nessuno in particolare!!
      grazie e ciao

      Elimina
    2. Ok, non mi sono dimenticata, oggi finalmente ho incontrato la mia amica pedagogista e le ho mostrato il disegno! Lei mi ha detto che la centratura del foglio è perfetta, che le proporzioni della figura sono sconcertanti, perché di solito a quell'età disegnano una grande testa con braccia e gambe (quei disegni si chiamano "testoni"), ma senza corpo, mentre le proporzioni della figura umana ci sono già nel disegno di Giada e che è davvero molto molto precoce! La parola esatta è stata "incredibilmente" precoce. Mi ha fatto notare che ha disegnato addirittura il collo, cosa che i bambini iniziano a notare e riprodurre molto più tardi rispetto all'età della bambina, che il volto ha un'espressione ben precisa e che probabilmente, se la figura non avesse avuto l'abito che copriva le gambe, lei avrebbe riprodotto anche quelle. Mi ha detto che ha rispettato persino i colori dominanti del film, che ha rappresentato anche il velo e l'abito strappato, insomma, una capacità imitativa veramente molto sviluppata.
      Sul significato non può esprimersi, perché dovrebbe vedere il film, ma un disegno così accurato dimostra che questo personaggio ha avuto un ruolo fondante nella fantasia di Giada e che bisognerebbe vedere quali altri personaggi disegnerà con tanta cura per capire quali contenuti sta introiettando.
      Cmq mi ha detto di dirti che bambini che crescono in ambienti con genitori molto creativi come te, di solito, sono una spanna sopra agli altri coetanei, l'ambiente in cui il bambino cresce può chiudere o aprire molte porte per il suo futuro e sembra che casa tua sia piena di porte spalancate!!!! Si raccomanda di incentivare la passione id Giada per il disegno.
      Bacioni!!!

      Elimina
    3. penso che il collo in particolare sia stato assolutametne casuale, nei disegni successivi non ha più fatto niente di simile...comunque la ragazzina è "dotata";)
      Grazie mille per l'approfondimento.
      un abbraccio

      Elimina
  4. Intanto: la tua creazione è strepitosa, davvero un pezzo unico! Ma anche Giada non scherza... davvero ha solo 3 anni?? La somiglianza è davvero impressionante, con pochi tratti. Diventerà un'artista come la mamma :-)) Buonissimo weekend!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie mille!
      Buon week anche a te...

      Elimina
  5. Io adoro la sposa cadavere e il pannello che hai fatto è stupendo!Anche il disegno di giada non scherza!Chissà cosa farà da grande,seguirà le tue orme di certo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. me lo auguro..non vedo l'ora di fare alcune cosine creative con lei!!

      Elimina
  6. Meraviglioso... pannello bellisssssssssimo!
    e la tua Giada, un fenomeno!!!!
    Sono curiosa di vedere cosa sarà in grado di fare tra 3 anni...
    Baciuzzi, buon we!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!...chissà magari regredisce e si dedicherà solo all'astrattismo!

      Elimina
  7. Se non ci fosse stato Tim Burton ad accompagnare la mia infanzia oggi non sarei la persona che sono.
    Quando andai a Parigi a vedere la sua Expo credo di aver pianto come non mai,specie davanti al costume di Edward (mani di forbice).
    Tim Burton è un genio incompreso, è passato dall'essere sottovalutato all'essere esasperato (ragion per cui gli ultimi film sono di categoria B rispetto alle sue capacità)
    Per fortuna con Frankenweenie si è ripreso....ed è tornato il mio Tim!
    La tua bambina è fortunata..avrà una marcia in più....=)

    Complimenti per la tua lastra, è davvero d'effetto.
    E complimenti a Giada perché quando sarà grande uno schizzo del genere sarà importantissimo come base per creare dell'altro....

    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per questo commento...
      un abbraccio
      Blu

      Elimina
  8. Originale e bellissimo come sempre!!
    Maaaah... le lastre di plexliglass dove le compri??
    Per me sei una fonte inesauribile di idee, informazioni e consigli, manda pure la fattura quando vuoi!!
    Grazie!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ne avevo alcune in casa e le sto usando così, ma mi sto attivando per cercare un fornitore.
      appena risolvo la questione ti do tutte le informazioni!
      ciao ciao!
      p.S.: per le fatture varie ci sentiamo a fine mese!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...